Superbonus 110% per rimozione barriere architettoniche: guida fiscale aggiornata | Total Domus

Superbonus 110% per rimozione barriere architettoniche: guida fiscale aggiornata

Superbonus 110%: niente doppia conformità urbanistica senza doppia conformità sismica! Cosa significa?
14 Maggio 2021
Bonus Facciate: ok nella via privata ma ad uso pubblico
19 Maggio 2021

Superbonus 110% per rimozione barriere architettoniche: guida fiscale aggiornata

Un’importante novità riguarda il Superbonus riconosciuto, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2021, con lo scopo di eliminare le barriere architettoniche e facilitare la mobilità interna ed esterna all’abitazione alle persone portatrici di handicap in situazione di gravità.

 

Barriere architettoniche e Superbonus: aggiornamento guida

L’Agenzia delle entrate ha aggiornato la guida “Le agevolazioni fiscali per le persone con disabilità”.

All’interno, una delle novità riguarda il Superbonus 110% riconosciuto, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2021, con lo scopo di eliminare le barriere architettoniche e facilitare la mobilità interna ed esterna all’abitazione alle persone portatrici di handicap in situazione di gravità.

Nel vademecum si precisa che:

per usufruire del maxi-sconto è necessario che questi lavori siano eseguiti congiuntamente a interventi di isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti (interventi trainanti);
in alternativa alla detrazione in sede di dichiarazione dei redditi, il beneficiario può optare per la cessione a terzi del credito d’imposta corrispondente alla detrazione spettante o per un contributo, sotto forma di sconto sul prezzo, di importo massimo non superiore al corrispettivo stesso, anticipato dal fornitore di beni e servizi relativi agli interventi agevolati (sconto in fattura).

 

Eliminazione delle barriere architettoniche: riepilogo

Nella guida si ricorda che, per gli interventi di ristrutturazione edilizia sugli immobili è possibile fruire di una detrazione Irpef pari al:

50%, da calcolare su un importo massimo di 96.000 euro, se la spesa è sostenuta nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2021;
36%, da calcolare su un importo massimo di 48.000 euro, per le spese effettuate dal 1° gennaio 2022.
Rientrano nella categoria degli interventi agevolati:

quelli effettuati per l’eliminazione delle barriere architettoniche (per esempio, ascensori e montacarichi);
i lavori eseguiti per la realizzazione di strumenti che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo tecnologico, siano idonei a favorire la mobilità interna ed esterna delle persone portatrici di handicap grave, ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge n. 104/1992.